Visualizzazione post con etichetta Ceci. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Ceci. Mostra tutti i post

lunedì 6 agosto 2018

LAGANE E CECI




Quando faccio la pasta fresca in casa è sempre una piccola festa! A me piace farla perché mi alleno nella manualità e a figli e marito piace mangiarla perché è cosi buona! Buono anche il suo condimento semplicissimo, ma veramente appagante. Nella ricetta regionale calabrese occorrono 50 gr. di pancetta o guanciale che io non avevo; la sostituzione con il manzo affumicato è caduta giusto “a fagiolo”, o meglio “a cecio”! Voi fate come preferite, senza pancetta o manzo il piatto diventerà vegetariano e persino vegano.

mercoledì 10 maggio 2017

FARINATA

 НА РУССКОМ ЯЗЫКЕ НИЖЕ

Al Nord Italia la chiamano con diversi nomi -farinata, panissa, paniccia, bella cauda- la apprezzano non solo a Nizza Monferrato, ma anche a Nizza in Costa Azzurra sotto il nome socca. Tanti nomi, bontà unica! La farinata è un vero fenomeno, perché è economica e non è laboriosa da fare, le sue proprietà nutritive sono alte e salutari, si accompagna con diversi altri alimenti come le verdure cotte o crude, pesci, affettati... siccome la ricetta è molto datata, forse per questo è tanto alla moda; inoltre non è solo vegetariana, ma addirittura vegana!

martedì 2 maggio 2017

ZUPPA DI CECI (ALLA LIGURE)


Anche se… anche se questa antica minestra ligure veniva preparata nel giorno commemorativo dei Defunti, noi la proponiamo e la prepariamo in questi giorni, quando i cesti dei fruttivendoli abbondano di erbette tenere e fresche. È un piatto che dal punto di vista nutrizionale è veramente completo, se poi lo si accompagna con una fetta di pane tostato o del riso... diventa unico.

venerdì 6 novembre 2015

MINESTRA DI CECI CON PUNTA, CODA E GUANCIALE DI VITELLO

Questa minestra è un "classico" della cucina regionale italiana e non deve mai mancare sulla tavola del giorno dei morti. Può esser fatta con ogni tipo di carne, anche se la migliore è quella che si mantiene morbida a fine cottura come il vitello appunto.